Articoli

Presentazione Attività Formative

L’ordinazione Diaconale non costituisce, né può costituire la fine del cammino di formazione.
Tutti i Diaconi sono chiamati a continuare il loro iter formativo, umano, spirituale, pastorale e teologico, non solo in ossequio al dettato del Direttorio per il Ministero e la vita dei Diaconi Permanenti, della Congregazione per il Clero, ma per essere buone guide per tutte le persone alle quali sono mandati (famiglia, ambito lavorativo, amici e Comunità Parrocchiali).
All’inizio di ogni anno pastorale, la Consulta per il Diaconato permanente prepara il calendario degli incontri diocesani che risponda all’esigenza formativa.
I temi di formazione pastorale sono scelti tenendo presente le indicazioni che il Magistero della Chiesa e la CEI propone,  e la Lettera Pastorale del nostro Arcivescovo.  Sono sviluppati da esperti nel corso di incontri sia diocesani, sia decanali  questi ultimi  secondo il calendario stabilito dai singoli Decani.
Fondamentali per la vita spirituale dei Diaconi sono gli incontri di formazione spirituale che si tengono nei due momenti forti dell’Anno Liturgico, Avvento e Quaresima, a livello decanale.
I Diaconi sono chiamati a seguire i Corsi di Esercizi Spirituali Residenziali, predicati dai Vescovi Ausiliari della Diocesi Napoletana e programmati durante l’anno pastorale.
Gli incontri sono allo stesso tempo, momenti di formazione e di comunione tra i Diaconi stessi e le mogli che condividono il loro Ministero Diaconale,  e preziose occasioni per lo scambio di esperienze umane e pastorali che contribuiscono a migliorare la preparazione al Ministero.
Grazie al suo  ruolo di sposo, di genitore, di lavoratore e di Ministro, il Diacono ben formato e forte spiritualmente può conformarsi sempre più a Cristo Servo per offrire un buon contributo ai Parroci con i quali è chiamato a collaborare,  per la crescita spirituale e  pastorale  delle Comunità Parrocchiali, alle quali è inviato.