San Fortunato
martire
12 luglio mr
III sec. Aquileia , COMPATRONO BASILICA DI AQUILEIA

Ermacora, discepolo di S. Marco, venerato come il protovescovo e protomartire di Aquileia fu associato nel culto al diacono Fortunato. La sua figura può essere collocata verso la metà del sec. III. Ai due santi, che appaiono nel Martirologio geronimiano, è dedicata in subordine la basilica di Aquileia dopo la dedicazione mariana. Nelle diverse redazioni nelle quali ci fu tramandato il Martirologio Geronimiano, i due martiri sono notati sempre sotto quella stessa data; ma è assai notevole che al primo posto sia ricordato S. Fortunato, anzi, in qualche esemplare dello stesso Martirologio si legge soltanto il suo nome. Doveva essere perciò un martire assai celebrato a cui è stato poi associato il culto del primo vescovo.

Informazioni aggiuntive