San Damiano di Terracina martire

 16 marzo

 † San Valentino ( Già Castel di Pietra), reliquie

 San Damiano diacono fu discepolo del grande Vescovo Valentino che, guidato dalla volontà di Dio, alla città a cui avrebbe successivamente dato il nome, convertì e battezzò la popolazione del posto, edificò nuove chiese e ordinò nuovi sacerdoti.

 Ma sacerdoti pagani vedendo tali opere, indussero la maggior parte della popolazione contro San Valentino e il suo discepolo San Damiano, fino al punto da farli catturare, trasportare in un bosco vicino e farli decapitare. Qui furono sepolti e rimasero senza culto fino a quando, tra il 1075 e il 1078, il re Trogisio dopo aver rinvenuto le spoglie dei Martiri, le fece portare nell'Oratorio situato in Castel di Pietra (antico nome di San Valentino) dove iniziarono a mostrarsi innumerevoli prodigi. Fu molto probabilmente proprio in questo periodo che Castel di Pietra cambiò nome per diventare San Valentino. Oggi i loro corpi riposano nella parrocchiale dei Ss. Valentino e Damiano.


Informazioni aggiuntive