Germogli di Grazia dalla Famiglie dei Diaconi

Sono trascorsi oltre quarantacinque anni da quando lo Spirito Santo ha voluto che nella Diocesi di Napoli fosse reintrodotto il Diaconato Permanente.  Diverse centinaia di uomini in questi anni, hanno risposto generosamente alla chiamata del Signore che li ha voluti icone di Cristo Servo nelle varie Comunità della Diocesi e nelle diverse attività Pastorali.
Una chiamata che non ha coinvolto solo i Diaconi, ma ha trasformato la vita delle loro famiglie aiutandole sempre di più a essere templi e testimoni dell’Amore e immagini della Famiglia di Nazareth dove Gesù cresceva in età, sapienza e Grazia.
La famiglia del Diacono è diventata terreno fertile e fecondo perché in essa crescesse e si sviluppassero le vocazioni alla vita Sacerdotale, Ministeriale e Religiosa.

All’indomani della Celebrazione delle nuove Ordinazioni Sacerdotali di 7 giovani provenienti da varie parti della Diocesi, penso sia doveroso ancora una volta ringraziare il Signore per questi doni di Grazia che il Padre della Misericordia ha elargito alla nostra Diocesi e ringraziare, principalmente nella preghiera, i genitori che hanno donato i loro Figli alla Chiesa perché la servissero come Sacerdoti: essi sono i diaconi transeunti Simone Buonocore, Antonio Germano, Antonio Iavarone, Giovanni Daniele Piccolo, Ferdinando Silvestrini, Vito Starace, Antonio Trapani.

Scorrendo gli annuari, dalle famiglie dei Diaconi sono nati i seguenti Sacerdoti:

  • Don Carlo Ballicu, ordinato nel 1991, figlio del diacono Ezio;
  • Don Simone Buonocore, ordinato nel 2018, figlio del diacono Giosuè;
  • Don Alessio Mallardo, ordinato nel 2007, figlio del diacono Nicola;
  • Don Francesco Pinto, ordinato nel 2017, figlio del diacono Bruno;
  • Don Marco Ricci, ordinato nel 1998, figlio del diacono Carmine;
  • Don Alessandro Rulli, ordinato nel 1999, figlio del diacono Antonio.

Domenica 7 ottobre sarà ordinato Diacono Carlo Rossi di Vinchiaturo, figlio del diacono Aniello.

Il “Bel Pastore” sia per loro, Ministri nati nel seno di queste famiglie, l’esempio da imitare sempre e li benedica e li protegga, per santificarsi e santificare.                                   

diacono Giuseppe Daniele

15 settembre 2018


 

Informazioni aggiuntive